di Luca Goffi

Al parco Romagnoli spuntano nuovi alberi: tredici aceri rossi

VERDE PUBBLICO/1 09 giu 2022
La Loggia e Aeb insieme per un’opera di piantumazione che porterà uno spirito sempre più «green»  nella zona di San Polo La Loggia e Aeb insieme per un’opera di piantumazione che porterà uno spirito sempre più «green» nella zona di San Polo

Un bel filare di aceri rossi dallo scorso marzo impreziosisce l’area del parco Romolo Romagnoli, compresa tra via Sabbioneta e via Violante. Tredici nuovi alberi piantatati, questo il risultato dell’accordo di sponsorizzazione tra AEB spa e comune di Brescia. Inoltre l’impresa per i prossimi quattro anni si occuperà anche della manutenzione di questi esemplari, effettuando irrigazione, concimazione e potatura. «Questa sponsorizzazione della AEB ha il pregio di investire nel patrimonio verde del Comune di Brescia - presenta Miriam Cominelli, assessore all’Ambiente del Comune di Brescia -. Complessivamente saranno 43 i nuovi alberi in due anni. Il costo complessivo degli interventi è di 28mila euro».

Il primo filare con 13 aceri rossi è stato dunque piantato, il prossimo anno si proseguirà con i restanti 30 esemplari (saranno alberi di Giuda e parrotia persica), ventuno dei quali nell’area verde tra via Sabbioneta e via Revere, invece quattro nella scuola secondaria Tovini e i restanti verranno collocati all’interno della scuola elementare Giovanni XXIII. Il Comune sulla strada della strategia green non si ferma alle nuove piantumazioni, ma va oltre, stipulando degli accordi che garantiscano anche la manutenzione delle piante negli anni immediatamente successivi. In questo caso, il tramite tra la volontà ecologica dell’azienda AEB e l’Amministrazione comunale è stato l’assessore alla Rigenerazione urbana, Valter Muchetti.

«Vogliamo compartecipare all’integrazione tra il territorio e la comunità. Lo strumento che adottiamo è basato su interventi di rigenerazione urbana che vadano nella direzione della sostenibilità ambientale - commenta Paolo Machiavelli, Quality & Esg Director del gruppo Aeb spa -. Abbiamo installato pannelli fotovoltaici sul tetto del capannone, coprendo oltre 1000 metri quadrati di superficie, pannelli che generano 140kwatt e riducono le emissioni di CO2». Ma anche un’app dedicata ai dipendenti che, tramite incentivi e azioni premianti, stimola l’utilizzo della mobilità dolce. Un approccio al sociale che trova l’apprezzamento dei residenti della zona e del Consiglio di Quartiere. «Le iniziative promosse da AEB anche noi le accogliamo sempre a braccia aperte - spiega Silvia Chiroli, presidente del CdQ San Polo Case -. La manutenzione delle piante è molto importante al pari delle nuove piantumazioni». •.

Un progetto di
Main partner
Partner
Event Supporter
Media Partner