Parco dei Poeti: con sport e spettacoli la Badia ritrova ritmo

VERDE PUBBLICO /2 09 giu 2022
Il campo  da pallavolo è una delle aree che piace di più ai frequentatori Il campo da pallavolo è una delle aree che piace di più ai frequentatori

Il parco dei Poeti alla Badia si è «rimesso in sesto» a tempo di record. Nei primi sei mesi dell’anno sono infatti stati rigenerati la piastra di pallavolo, i vialetti e la tribuna dell’anfiteatro. Gli interventi sono stati possibili grazie al finanziamento di 50 mila euro arrivato da Regione Lombardia, a cui si sono aggiunti i 18 mila (più iva) messi a disposizione per il rifacimento dell’area giochi già inaugurata nei mesi precedenti. Oltre ai fondi stanziati dal Pirellone, il Comune ha messo sul piatto 15 mila euro per realizzare la nuova struttura di calisthenics che vede la presenza di attrezzi dedicati a un particolare allenamento a corpo libero. «Non appena possiamo attingere a qualche risorsa per migliorare le 117 aree gioco della città, cogliamo al volo l’occasione - commenta Miriam Cominelli, assessore all’Ambiente del Comune di Brescia -. Un patrimonio che richiede grandi risorse per garantire un servizio all’altezza delle aspettative dei cittadini». La durata dell’intervento è stata ristretta da gennaio al 31 maggio, anticipando le previsioni di fine lavori inizialmente fissata per il 29 luglio. Una velocità che porta già i primi benefici. Infatti, entrando al parco dei Poeti è facile imbattersi in gruppi di giovani adolescenti che giocano a pallavolo sulla piastra prossima all’inaugurazione. Il loro divertimento vale più del taglio del nastro. «I bambini fruiscono delle strutture di questo parco ma al tempo stesso le nuove attrezzature per il calisthenics vengono utilizzate moltissimo anche dalle giovani nonne - rivela Marcella Pilotta, presidente del Consiglio di quartiere Villaggio Badia -. Un’area molto apprezzata da tutte le fasce d’età e ben tenuta. Lo scorso mese abbiamo fatto una giornata dedicata alla pulizia del parco e abbiamo raccolto soltanto una bottiglia di vetro». Ma il Consiglio di quartiere sta organizzando eventi per valorizzare sia il polmone verde, che il nuovo anfiteatro. In una cornice rigenerata dagli interventi, è ormai prossimo a partire il corso di yoga promosso dal Comune che nel mese di giugno animerà il parco. Le nuove sedute, di colore blu elettrico, consentono di accogliere 85 spettatori. Ad agosto accoglieranno i bambini della città, è infatti dedicato a loro uno spettacolo del teatro dei burattini. Inoltre l’allaccio alla rete elettrica allarga il ventaglio di iniziative che possono essere sviluppate all’interno dello spazio verde. Insomma, l’attività di questi mesi è un primo passo in vista del grande appuntamento di Brescia capitale della cultura e il parco dei Poeti, anche soltanto per un aspetto semantico, meriterebbe una valorizzazione intellettuale nel 2023.•. L.Gof.

Un progetto di
Main partner
Partner
Event Supporter
Media Partner