Di M.Gian.

Brescia, una settimana che va a tutta mobilità

15 set 2021
La bicicletta sarà la vera «regina» della Settimana della mobilità che scatterà domani con le prime iniziative La bicicletta sarà la vera «regina» della Settimana della mobilità che scatterà domani con le prime iniziative

In molti ricorderanno le principali piazze cittadine, Loggia, Duomo, Vittoria, adibite a veri e propri parcheggi. A distanza di tempo, in pochi (ma più probabilmente nessuno) avrebbero piacere a tornare indietro. Un solo e parziale sguardo al passato per apprezzare il presente e migliorare il futuro. Ed è in questo «vecchio» scenario che si cela l'importanza di vivere in una città sostenibile orientata verso una mobilità dolce e un utilizzo diffuso del trasporto pubblico. Obiettivi perseguiti dal Comune di Brescia che, anche quest'anno, ha deciso di rispondere con entusiasmo alla Settimana europea della mobilità, giunta alla 20ma edizione e in calendario da domani fino a mercoledì 22 settembre. «Reginetta» delle iniziative «made in Bs» sarà la bicicletta: non un semplice mezzo di trasporto ma strumento per il benessere psico-fisico della persona.

«La bicicletta e la ciclabilità saranno il cuore pulsante di ogni evento pensato con l’intento di promuovere e favorire l’attenzione e la sensibilità dei cittadini a una mobilità sostenibile», dice Federico Manzoni, assessore alla Mobilità, in occasione della presentazione del programma insieme alla mobility manager della Loggia Nadia Bresciani e ai rappresentanti delle realtà coinvolte (Gruppo Brescia Mobilità, Legambiente, Fiab, Fancy women bike ride, UniBs, A2A).
In questo 2021 il tema scelto dalla Commissione europea è «Safe and Healthy with sustainable mobility», un modo per riflettere sulle opportunità di cambiamento derivanti dalla crisi sanitaria mondiale. Un appuntamento puntuale e un «esempio positivo di partecipazione e di collaborazione organizzativa di associazioni, istituzioni e aziende», che hanno contribuito alla realizzazione di una corposa programmazione (info su www.comune.brescia.it/mobilityweek) tratteggiata da incontri, convegni, ciclopasseggiate e iniziative di vario genere.
Al via domani con il «Giretto d’Italia», il campionato della ciclabilità urbana promosso da Legambiente, seguito dal Trofeo Tartaruga (venerdì alle 17) nel piazzale della stazione da cui partirà una sfida tra i diversi mezzi di trasporto per scoprire qual è il modo più veloce per spostarsi in città. Il 19 sarà la volta del «Car free day»: la domenica ecologica con il divieto di circolazione dei mezzi privati motorizzati all’interno delle mura venete dalle 9 alle 18. Per favorire gli spostamenti verrà introdotto il biglietto unico, valido per l’intera giornata sulle linee urbane e extraurbane (autobus e metropolitana). Nello stesso giorno alle 15 la Fiab promuoverà, insieme ai Consigli di quartiere, la biciclettata «A spasso tra le ciclabili cittadine» con triplice partenza (parco Castelli, Ducos 2 e parco dei Poeti) e arrivo in largo Formentone. A seguire, alle 16.30 in piazza Loggia, la passeggiata su due ruote con le donne del «Fancy women bike ride» (gradito l’abbigliamento multicolor).

Lunedì 20 ecco l’inaugurazione di quattro nuove postazioni Bicimia (Garzetta, via Nicolini, Villa Glori e Don Pinzoni), arrivando così a 89 stazioni bike-sharing sul territorio comunale. Alle 14.30, invece, il seminario «Il ruolo della bicicletta» nella sala consiliare di Ingegneria in via Branze (registrazione, gratuita, entro sabato). Sempre l’UniBs, martedì alle 16, si farà promotrice di una pedalata tra i luoghi simbolo della città, intervallato da alcune tappe musicali (aperta a tutti gli studenti bresciani, al personale universitario e agli amici). Martedì alle 10.30 e mercoledì alle 16.45 al Mo.Ca. di via Moretto si ufficializzerà il lancio di «Biciplan», il piano della mobilità ciclabile di Brescia per capire insieme le prospettive future. La settimana si concluderà con il consueto monitoraggio dei ciclisti.
Ma non solo. Anche in questa edizione avrà spazio l’iniziativa «Vieni al lavoro senza l’automobile», rivolta alle aziende del territorio dotate di un mobility manager (c’è tempo per aderire fino a domani) che si impegneranno ad incentivare i proprio dipendenti all’utilizzo di un mezzo alternativo negli spostamenti casa-lavoro. In palio ricchi premi per chi decide di utilizzarli (è necessario registrarsi sulla pagina dedicata sul sito del Comune dedicata, per ciascun giorno di adesione). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

In collaborazione con